#CHIPUOPAGHI

Se poco possiamo fare per l’emergenza sanitaria, molto più nelle nostre mani sarà invece l’uscita dall’emergenza economica. Per questo condividiamo e rilanciamo un appello che circola in questo giorni.

 

Va benissimo contare sul Governo, sull’Europa o sulla fortuna, ma dall’emergenza economica originata dalla pandemia usciremo soprattutto con la forza di tutti quelli che lavorano.

Non è retorica, ma cruda realtà.

C’è così tanta sabbia negli ingranaggi dell’economia, che non è pensabile rimetterla in moto senza una assunzione di responsabilità da parte di tutti coloro che, in questa situazione critica, avendone i mezzi, possono dare un contributo importante all’economia reale per evitare l’aggravamento della crisi.

Occorre assolutamente che #ChiPuoPaghi, senza indugio, senza opportunismi, senza cedere alla tentazione di nascondersi dietro “la crisi” per rinviare i pagamenti. Non cerchiamo alibi. Non offriamo alibi.

Occorre che lo facciano gli imprenditori nei confronti di dipendenti, fornitori e intermediari.

#ChiPuoPaghi, senza aspettare che siano “gli altri” a farlo. Non puntiamo il dito verso altri. Lasciamo stare per un momento se lo faccia o no la Pubblica Amministrazione nei confronti dei propri fornitori.

È diffusa la sensazione che le misure fin qui intraprese dallo Stato italiano non copriranno che una piccola parte di quanto sarebbe necessario per sostenere chi oggi si trova in serie difficoltà economiche e rischia di dover chiudere i battenti.

Se non collaborano imprese e professionisti, il motore dell’economia si incepperà, con conseguenze per tutti.

Anche per questo è importante che le aziende che non vivono invalicabili difficoltà economiche e finanziarie utilizzino la liquidità esistente per evitare che il sistema economico arrivi al collasso.

Da qui ai prossimi mesi sarà di grande importanza di compiere un gesto di normalità, che oggi diventa un dovere civico. Pagare i fornitori perché a loro volta possano pagare i loro dipendenti e i loro fornitori.

Chi ha realmente bisogno deve usufruire degli aiuti, ma aiutiamo il circuito dell’economia reale a ritrovare spinta e velocità. Perché di questo abbiamo tutti bisogno e perché farlo conviene a tutti.

# ChiPuoPaghi

 

Christian Penso