PERCHÉ EMETTERE MINI-BOND NELL’ANNO DEL COVID-19

COSA SONO I MINI-BOND

I mini-bond sono un strumento di finanziamento per le aziende non quotate in Borsa, innovativo anche se non nuovo.

Con i mini-bond le società possono reperire fondi da investitori che si fidano del loro progetto, e sottoscrivono i loro titoli di credito che vengono poi quotati.

Sono obbligazioni, o titoli di debito a medio-lungo termine, studiate soprattutto per le PMI sane che cercano liquidità. Sono facili da emettere e da quotare su mercati regolamentati.

Di solito sono destinate a piani di sviluppo, a operazioni di investimento straordinarie o di refinancing.

Permettono alle società non quotate (basta che abbiano un fatturato di  2 milioni di euro ovvero un organico composto da almeno 10 dipendenti) di aprirsi al mercato dei capitali, riducendo la dipendenza dal credito bancario.

Non sono uno strumento adatto alle aziende in crisi, ma un’opportunità di finanziamento sul mercato dei capitali per le aziende che abbiano buone performance negli ultimi esercizi e precisi programmi di crescita per i prossimi anni.

In tempi normali i mini-bond hanno aiutato le imprese non tanto a trovare risorse finanziarie alternative al credito bancario, quanto a imparare a relazionarsi con gli investitori istituzionali e con il mercato dei capitali. Nella maggioranza dei casi le imprese che hanno emesso mini-bond avrebbero potuto ottenere credito attraverso il circuito bancario. Il loro obiettivo era invece quello di differenziare le fonti di finanziamento e di aumentarne la duration.

 

PERCHÉ I MINI-BOND NELL’ANNO DEL COVID-19?

In tempi non normali, invece, i mini bond possono essere uno strumento a disposizione delle imprese più sane per dotarsi precauzionalmente di un buffer di liquidità utile a supportare il prevedibile incremento del loro capitale circolante per effetto del temuto allungamento della durata dei crediti commerciali.

In un momento in cui anche le istituzioni spingono le imprese a sovraesporsi col sistema bancario, inoltre, i mini-bond permettono di disporre di maggiori risorse senza sovraffaticare la propria posizione in Centrale rischi.

Infine, proprio perché è ben noto che solo le imprese migliori possono presentarsi sui mercati regolamentati, in un periodo di fisiologica diffidenza sulla salute economica delle proprie controparti una emissione di mini-bond può costituire un eccellente distintivo utile a rafforzare l’immagine aziendale.

 

Christian Penso